Verifica sicurezza elettrica apparecchiature elettromedicali

Negli ambienti ad uso medico, e per assimilazione, nei gabinetti estetici, vengono utilizzate apparecchiature alimentate ad energia elettrica e che possono essere un pericolo per il paziente, Tali apparecchi, chiamati “Apparecchi elettromedicali”, sono, secondo la nuova CEI EN 60601-1 (CEI 62-5 3a ed. 2007):

Apparecchio elettrico dotato di una parte applicata o che trasferisce energia verso il o dal paziente, o che rileva tale trasferimento di energia verso il o dal paziente e che è dotato di non più di una connessione ad una particolare alimentazione di rete e previsto dal suo fabbricante per essere impiegato:

 

  • nella diagnosi, trattamento o monitoraggi di un paziente
  • per compensare, lenire il disagio, le lesioni o le menomazioni

 

Per meglio riconoscere una apparecchiatura elettromedicale in un luogo ad uso medico, e’ possibile far riferimento al pittogramma presente sulla targhetta identificativa. Se e’ presente uno dei seguenti simboli, l’apparecchiatura e’ stata progettata come elettromedicale.

 

controlli-apparecchi-elettrici-ad-uso-medico

 

L’obbligo di far eseguire la verifica di sicurezza alle apparecchiature elettromedicali, ricade sul datore di lavoro/legale rappresentante. La periodicità delle verifiche è stabilita innanzitutto dal costruttore dell’apparecchio, il quale deve espressamente indicarlo nella documentazione allegata all’apparecchio stesso. I principali riferimenti normativi sono il D.Lgs. 81/08 dall’art. 80 all’art. 87 (testo unico sulla sicurezza sul lavoro), e le norme CEI 62-5 e la più attuale CEI 62-148.

In mancanza di indicazioni (ad es. vecchi apparecchi) la periodicità delle prove, (da 6 a 36 mesi) deve essere stabilita da persona qualificata sulla base del livello di rischio; generalmente ove non indicato e ove il rischio e’ ritenuto basso, la periodicità comune e’ biennale.

 

Cemirad a sostegno della verifica sicurezza elettrica apparecchiature elettromedicali

Cemirad ha risorse e strumentazione idonea per eseguire la verifica della sicurezza elettrica per apparecchiature elettromedicali prevista dalle norme tecniche di riferimento, oltre alla esperienza di lungo corso.

 

I nostri servizi

Le ultime dal blog

19/08/2020
Pubblicato il nuovo D. Lgs.101/20, ATECA-ER si mobilita ...
20/06/2020
Direttiva Europea 2013/59 EURATOM, difetto di traduzione ...
19/06/2020
Se sei un odontoiatra, e una assicurazione ti chiede un RX ...
19/05/2020
Ad oggi, e ancora fino a che, tra non molto, verrà recepita...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi